venerdì, novembre 16, 2007

Pier Paolo Pasolini: il suo pensiero, i suoi scritti, l'intervento che avrebbe dovuto pronunciare al congresso del P. R.del 1975


clicca sul titolo
(da radio radicale)

“UN SOLO RUDERE”

di Pier Paolo Pasolini





“Io sono una forza del Passato.


Solo nella tradizione è il mio amore.


Vengo dai ruderi, dalle Chiese,


dalle pale d’altare, dai borghi


dimenticati sugli Appennini o le Prealpi,


dove sono vissuti i fratelli.


Giro per la Tuscolana come un pazzo,


per l’Appia come un cane senza padrone.


O guardo i crepuscoli, le mattine


su Roma, sulla Ciociaria, sul mondo,


come i primi atti della Dopostoria,


cui io sussisto, per privilegio d’anagrafe,


dall’orlo estremo di qualche età


sepolta. Mostruoso è chi è nato


dalle viscere di una donna morta.


E io, feto adulto, mi aggiro


più moderno d’ogni moderno


a cercare i fratelli che non sono più”.

0 Commenti:

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

Link a questo post:

Crea un link

<< Home page